Caulonia, reperti del circondario e cittadini di epoca bizantina
 

Caulonia, questo antico centro situato sulla vallata dell’Allaro rappresenta dal punto di vista storico e artistico, una delle risorse più importanti della Calabria. Le stradine strette, i vicoli, le chiese antiche con i loro splendidi affreschi, la torre saracena, le numerose piazze e piazzette, le porte urbiche e i caratteristici sottopassaggi, fanno di Caulonia uno dei più interessanti paesi della nostra Regione. La rilevanza storico - artistica di queste attrattive è notevole. Nell’ambito della Nostra “Isola Bizantina” puntiamo sulle origini che qualcuno la collegare alla Repubblica di Kaulon della Magna Grecia, ma di Kaulon porta solo il nome, il centro della Repubblica è posizionato a Monasterace. Certa è l’attività Bizantina, lo testimoniano la chiesetta di Focà di Caulonia, l’eremo di Sant’Ilarione Abate nel territorio di San Nicola e sopratutto l’affresco all'interno della semi abbandonata chiesa di San Zaccaria. L’opera conservata nel catino dell'abside, il monumento più antico della città, è un affresco bizantino, oggi restaurato, di notevole fattura. Al centro è raffigurato il Cristo benedicente, tra la Vergine Maria e San Giovanni Battista che indica con la mano destra le parole del Signore contenute nel volume aperto: "Ego sum lux mundi, qui sequitur menon ambulat in tenebris". Sin basso a sinistra è ancora visibile un'iscrizione che recita "Ricordati o Signore del tuo servo Nicola Perre, sacerdote, Signore concedigli la Resurrezione".

Non occorre avere molta immaginazione, passeggiando per le strade della cittadina, il visitatore incontra le testimonianze tangibili di tanti secoli di storia. E’ sufficiente un portale, un campanile, una casa per fargli ritornare in mente gli argomenti studiati sui libri di scuola dall’epoca bizantina dino ai nostri giorni. Si rimane affascinati dalle stradine tortuose, da cui partono i caratteristici vicoli che sbucano ora in qualche piazzetta, ora davanti a una chiesina, ora in qualche piccolo largo. Stupendi scorci panoramici volgono sulla verde vallata dell’Allaro, mentre il mare, in lontananza, dà quel tocco d’azzurro che rende ancor più suggestivo il paesaggio. Caulonia è una città antica che conserva, quasi intatto, il suo enorme patrimonio artistico. Per le tradizioni popolari, tra le tantissime,  a Pasqua si svolge una tradizionale processione, nota come "Caracolo" (dallo spagnolo "karacol", chiocciola, e dall'arabo "karhara", girare). I partecipanti girano su sé stessi, e Piazza Umberto I° diventa davvero una grande girandola dai mille colori e sorrisi. Info 334.8002030

Le città bizantine Stilo, Pazzano, Bivongi, Caulonia