Energy drink
Scopri le proprietà del bergamotto

certificazione di qualità

Il portale della Calabria

Calabria a Tavola

P: ASMEDIA 2000
Canali principali
 Home
 Località di Calabria
Magna Grecia
Luoghi e tradizioni
Servizi al cittadino
 Chat
Bellezze da scoprire
Informazioni
Criseos, trova
Tuttifrutti
Chi siamo
Tipico
 Turismo
 Mare
 Montagna
 Folklore
 Archeologia
 Città d'arte
Province calabresi
 Artigianato e prodotti
 Usi e costumi
 Gente di Calabria
 Pro Loco
 Cucina
 Flora e fauna
 Parchi
Servizi on line
Meteo
Ferrovie
 SMS
 Cognomi
 Partners
Il gruppo su internet

ASMEDIA

pecorino calabrese

Tracciabilità di filiera

HACCP Calabria

Marchio di qualità per i prodotti ecologici

 
   Contatti : Info | 334.8002030
   
OLI, CONSERVE, CREME E SALSE, SPEZIE ED AROMI, PANE E PRODOTTI DA FORNO, SALUMI, VINI, CAFFE', PASTE E FARINE, Succo di Bergamotto, e sapori tipici di Calabria, Vendita on line su Tipical.it
Introduzione In Calabria la gastronomia rispecchia i condizionamenti ambientali, terra "aspra", dagli scorci montuosi alla smagliante bellezza del suo mare, i piatti tipici locali, pertanto sono semplici, poveri ed aromatizzati con i sapori "forti" e genuini di una lunga tradizione contadina e marinara. Questa terra soleggiata regala profumati agrumi, olive, oltre che ortaggi e vini. 
La coltivazione del peperoncino, detto anche la" spezie dei poveri", che fu portato in Calabria nel 1500 dal nuovo mondo, rende più vivaci piatti semplici sì, ma sempre inconfondibili.
La tradizione contadina, in minor parte dedita all'allevamento, e quella più consolidata dei pescatori, hanno tramandato i segreti della lavorazione degli ortaggi, delle carni, in modo particolare del maiale e del pesce spada che abbonda nelle acque antistanti Scilla e Bagnara.
 
Oli 
Oltre che per la quantità, la produzione olearia calabrese si distingue anche per il grande pregio della sua qualità, dovuta al rispetto di una tradizione antichissima. Numerosi frantoi calabresi che per la qualità e la bontà dell'olio hanno ricevuto il marchio D.O.C. e D.O.P. come extravergine d’oliva “Lametia” ed il   “Bruzio”. La produzione avviene con olive raccolte in uliveti selezionati, ed è rivolta a ottenere un olio dal sapore inconfondibile, molto spiccato, altamente digeribile e universalmente riconosciuto alla base della cucina italiana. Tra le produzioni regionali, vanno anche menzionati gli oli aromatizzati, ottenuti facendo macerare in olio extravergine d’oliva spezie essiccate al sole: i gusti del peperoncino, del rosmarino, del limone, dell’origano e del basilico, insaporiscono con il loro aroma particolare i piatti di una cucina semplice, ma saporita. Vendita  di olio di oliva extravergine garantito
   
Conserve 
Le lavorazioni per la conservazione dei prodotti della terra e del mare hanno sempre avuto un ruolo primario nella gastronomia calabrese. I metodi utilizzati sono diversi e favoriscono tutti un lungo mantenimento: le tecniche più tradizionali prevedono l'esclusivo utilizzo dell'olio extravergine d'oliva che, grazie alla sua azione isolante, permette di conservare molti alimenti proteggendoli dai batteri presenti nell'aria. Si conserva di tutto: dagli inimitabili pomodori essiccati sotto il sole estivo, alle saporitissime melanzane tagliate a filetti, alle dolcissime olive nere e verdi, che insieme ai capperi costituiscono un ottimo antipasto. E ancora carciofini, funghi porcini e cardoncelli, tipici di queste zone, nonché i piccantissimi peperoncini rossi, vero orgoglio regionale. 
Ma è soprattutto dal mare di Calabria che si ricava la materia prima per le conserve più gustose: i tonni pescati nel Mare Tirreno e lungo la costa Jonica, dalla carne compatta e di un bel colore rosso scuro, una volta sott'olio, costituiscono il complemento ideale di sughi e insalate.
   
Creme e salse
L'arte di preparare paté, creme e salse proviene dalla tradizionale cucina casalinga di quei contadini e pescatori calabresi, intenti a rielaborare e ad aggiungere "sapore" agli alimenti più poveri e semplici di cui disponevano quotidianamente. Specialità calabresi sono la sardella, il caviale dei poveri, composta da piccolissime acciughe, dal sole essiccate su tavole di legno e conservate in un impasto di olio e peperoncino, e la Sardella, fatta di neonate di sarde e acciughe cosparse di peperoncino dolce e piccante. Il loro gusto è deciso ma veramente indimenticabile. Oltre alla tradizionale salsa di pomodoro preparata con la sola aggiunta di basilico, diversissime sono le varietà di paté a base di olive nere e verdi, capperi e aromi naturali.
Anche la Cicoria selvatica che cresce spontanea in  tutto il territorio calabrese, viene cotta e poi trasformata in paté, con l'aggiunta di olio d'oliva, aceto e peperoncino. L'arte di una cucina "povera" e contadina ha dunque tramandato i segreti per ricavare da semplici ortaggi dei preparati gustosissimi tutti a base di olio d'oliva e aromi naturali, creando paté di funghi, talli di cappero, cipolle rosse e carciofi.
 
   
Spezie ed aromi
La spezie per eccellenza che i calabresi coltivano da secoli è il peperoncino, a cui è dedicato il Festival di Diamante. In tutta la regione viene impiegato per la conservazione di carni e pesci, ma si consuma anche fresco, in salse e in polvere direttamente sulle pietanze pronte. In Calabria, da secoli il peperoncino è alla base di ricette popolari curative, magiche ed afrodisiache. In questa regione fiorisce un'altra spezie preziosa largamente utilizzata in cucina, lo zafferano, importato dagli arabi, che oggi viene coltivato specialmente nella zona di Camigliatello e della Sila centrale. Gli altri "odori" calabresi: l'origano, il basilico ed il rosmarino si essiccano naturalmente al sole per conservarne il profumo. Tipicamente calabresi sono delle composte a base di mix di erbe e spezie, come quello a base di aglio, prezzemolo e peperoncino. Apriamo un capitolo a parte per la  le famosa cipolla di Tropea, altro orgoglio regionale insieme al peperoncino.
   
Pane e prodotti da forno
Il pane e i suoi derivati, trova in Calabria la sua massima espressione tradizionale, ancora oggi sono fiorenti le attività artigiane e commerciali che lo producono con antiche metodologie. Dal gusto unico e dalla durata in dispensa superiore al normale, il pane casereccio calabrese è richiesto ed esportato in tutta Italia. Numerose le varianti, per gusti sopraffini, come quello con le olive e cipolla, noci e basilico e quanto altro fantasia e gusto possono. Legati alle tradizioni religiose, il pane ai semi di finocchio preparato per la festa dell'Immacolata, la versatile "pitta", una diversa per ogni festa, ed ancora friselle, bruschette, crostini e tarallini, conditi con olio e pomodoro crudo, con la saporita crema sardella o semplicemente ammorbiditi con acqua, olio e una spolverata di origano.
Ancora, tra i biscotti tradizionali, troviamo gli anici al sapore di anice, e i cantucci, biscotti secchi aromatizzati con le mandorle. Nelle "nepitelle", infine, gli agrumi tipici della terra di Calabria e le spezie profumate d'Oriente, ricordo della cultura araba che fu qui di passaggio. Prodotto "Originale Calabrese" è il Pane Ciabattino di Monasterace.
   
Salumi
Il maiale è il monumento della cucina calabrese: attorno al maiale e alla sua macellazione si è sviluppata nei secoli una grande tradizione popolare di riti, leggende e usanze. Le frattaglie erano oggetto di particolare attenzione perché da esse, secondo alcune credenze popolari, si potevano trarre numerosi auspici. Da questa arte derivano i salumi più tipici della regione esportati in tutto il mondo: la celebre soppressata, composta da carne magra selezionata tra pezzi di coscia e filetto e insaporita con pepe e sale, le salsicce piccanti e dolci, le pancette affumicate, e ancora il capicollo, realizzato usando la carne che si trova tra la testa e il filetto del maiale, insaporito con sale di cava e peperoncino. Tra le specialità, la n'duja, un salume cremoso ottenuto dagli scarti della lavorazione del maiale, oppure con la trippa e la lingua di cui maggiori produttori sono i paesi della piana di Gioia Tauro.
   
Vini
I coloni greci la battezzarono la Calabria, Enotria, "terra del vino", dando vita al rito di donare questi vini agli atleti vincitori ad Olimpia: di elevata gradazione alcolica e resistenti ai viaggi, i rossi calabresi si diffusero poi in tutto il mediterraneo fino al Medio Evo. Oggi la Calabria produce sette vini DOC, provenienti dalle zone vinicole di Bivongi, Cirò, Lamezia Terme e Castrovillari. La produzione si estende a decine di altri bianchi e rossi di pregio e unici , come a Bianco sulla costa jonica dove si coltivano vitigni di greco bianco, nerello e sangiovese. Il vino Greco di Bianco nasce dal più antico vitigno in Italia.
I liquori sono più rari in Calabria: è difficile trovare anche quello al bergamotto, di cui unici produttori al mondo. Il bergamotto, frutto dal profumo inconfondibile raccolto in una ristretta fascia costiera in prossimità di Reggio Calabria, che dà vita ad un liquore  con qualità digestive. Tipici sono anche il Nocino, il liquore cremoso alle noci, il rosolio per i dolci, e le grappe, distillate nell'area Aspromontana. Anche in Calabria si produce l'ormai diffusissimo Limoncello, ottenuto dalla semplice macerazione nell'alcool delle bucce dei limoni che su queste coste crescono rigogliosi.
   
Caffè
Il caffè in Calabria rappresenta quanto di più italiano si possa conoscere, sposando tradizione ed avanguardia attraverso una serie di aziende che hanno conquistato larghe fette dei mercati nazionali ed internazionali. Arabica e classica, espresso o moka, il caffè calabrese è parte integrante delle abitudini quotidiane.
   
Paste e farine
Vecchie gesta di mani esperte delle massaie calabresi, per un impasto semplice, costituito da farina di grano duro e acqua, nascono i fileja o filateddhi o maccarruni 'i casa, ottenuti arrotolando la pasta intorno ad un giunco, ornati da una spolverata di ricotta secca e salata, punzecchierà i palati più fini. Nelle zone di Gioia Tauro di gusto eccellente sono i friscatuli, polenta con broccoli calabresi condita con sugna.
Innumerevoli varianti per la pasta, tra le comunità greche e sopratutto albanesi, dove la tradizione ha ancora forti radici, lì si prepara un tipo di pasta, gli shtridhelat, lavorata interamente a mano fino a formare un intreccio di strisce che viene poi tagliato in tanti pezzi simili a fettuccine.
 

I prodotti tradizionali calabresi in un elenco del Ministero delle politiche agricole.
Polline di api per dimagrire, vendita succo di bergamotto, estratto di foglie di olivo, polline di api.

,

Kaulon, non è collegata ai siti recensiti e non è responsabile del loro contenuto.
 | Informazioni |

ASMEDIA  arl  © 2000