Kaulonia, Kaulon
 
Il portale della Calabria  
P: Asmedia 2000 C
Canali principali
 Home
 Località di Calabria
Magna Grecia
Luoghi e tradizioni
Servizi al cittadino
 Chat
Bellezze da scoprire
Informazioni
Criseos, trova
Tuttifrutti
Chi siamo
Tipico
 Turismo
 Mare
 Montagna
 Folklore
 Archeologia
 Città d'arte
Province calabresi
 Artigianato e prodotti
 Usi e costumi
 Gente di Calabria Pro Loco
 Cucina
 Flora e fauna
 Parchi
Servizi on line


Il gruppo su internet


ASMEDIA

 

 

 

 
  Contacts : Info |
La Calabria è patrimonio archeologico
I segni visibili di una storia millenaria, un viaggio affascinante alle origini della civiltà mediterranea.

La città - Kaulonia - Cenni storici - Il Tempio - Il nostro museo - Le politiche - Archeologia - Pitagora - Talete


 
Kaulonia:    
 
Kaulonia, i confini della repubblica.

Rigorosamente legati a concetti storici e a bibliografie pubblicate da studiosi e ricercatori, possiamo definire con una attendibile precisione i confini di influenza del territorio della repubblica di Kaulonia. I confini a Nord erano segati dal fiume Ancinale, nei pressi di Soverato (Cz),  a Sud col fiume Torbido, nei pressi di Marina di Gioiosa Jonica (Rc). A Est, il Mar Jonio ed a Ovest erano delineati dalla catena montuosa delle Serre.

Oltre a Kaulon, altri centri urbani, di notevole importanza, erano: Kaìkinon, presumibilmente l'odierna Satriano e Oppidum Consilium, probabilmente l'odierna Stilo. Altri centri non ancora identificati come sito, ma menzionati da itinerari romani e da storici erano: Amphyssia, Iton, Mystia, Romechium, Succejano. I centri minori sono da distribuire negli attuali comuni jonici di Gioiosa Jonica, Mammola, Marina di Gioiosa Jonica, Placanica, Roccella Jonica e Sant' Andrea dello Jonio. Considerando la conformazione topografica, si può supporre che altre località  potevano avere un più o meno un consistente centro urbano: San Fili a Stignano e Monasterace Superiore, per la posizione paesaggistica. Bivongi e Pazzano per le miniere da cui si estraeva l'argento. Località Monte Stella e Santa Caterina dello Jonio per il controllo del territorio. Carte geografiche del  secolo XVI e successive, non aiutano ad identificare i siti storici per le aree urbane odierne. Le  dominazioni  romane, saracene, francesi e spagnole, hanno contribuito a far cambiare denominazione alla totalità dei centri. In alcuni casi guerre ed incursioni turche hanno contribuito all'abbandono del sito o alla totale distruzione a cui non ha fatto seguito la ricostruzione.

Kaulon come centro urbano, si espandeva, nell'attuale territorio di Monasterace Marina, per una superficie di circa 50 ettari e 3.000 metri di perimetro.

                                                      Adriano Scrivo 

 
Guida turistica
 
 Le foto si riferiscono a Locri e Capo Colonna, visita anche www.kaulonia.it  
 
    
 
Kaulon, non è collegata ai siti recensiti e non è responsabile del loro contenuto.
| Informazioni

ASMEDIA P Coop. arl
 © 2000
archeo, archeologia, archeologico, della storia archeologica, con archeologia,ed archeologi, su  archeologici, per l'archeologia, archeologo, e archeologici, scavi, scavi e resti, torri e colonne, anfiteatro e necropoli, scavi e città antiche, ancient story, historyc ancient, scavi.