Vallefiorita in Calabria

Vallefiorita in Calabria.

Il nome di Vallefiorita non poteva essere più appropriato

Vallefiorita (CZ) è situata a 309 metri sul livello del mare. Vallefiorita, nome suggerito dalla posizione topografica del comune stesso, così detto per l’amenità dei suoi luoghi e per i fiori che vi crescono a dovizia.

Il nome di Vallefiorita non poteva essere più appropriato: è’ veramente uno spettacolo suggestivo sembra veramente un paesino incantato. Il paese è circondato da alberi da frutta: peri, meli, ciliegi, prugni, albicocchi, peschi, nespoli, fichi, gelsi, da siepi di biancospino e acacie che innalzano al cielo di primavera il profumo dei loro fiori e in estate-autunno il gustoso sapore dei loro frutti.

Cuzza e Carru

Il paese sorge su uno sprone tra le vallette che solcano le pendici orientali della Serralta di San Vito dello Jonio estendendosi in longitudine dalla località denominata “Cavallina“. A nord-est è delimitato dalla “Cuzza e Carru“, a sudovest dal torrente “herraru” sulla cui sponda sinistra si trovano ancora i resti di quello che fu “u monastiari” (il monastero) eretto, sembra, nel medio Evo da frati predicatori. Stretto a destra dai colli Spicchiotto, Soverato ed Olivadà ammantati di uliveti e a sinistra dal colle Jannetta, il paese trova naturale sbocco per le sue nuove e moderne costruzioni a Sud, nella contrada “Guarna” che delimita il territorio da quello di Squillace.

Sorgenti di acqua ferruginosa

Vallefiorita è nota per le sue sorgenti di acqua ferruginosa. La struttura urbanistica di Vallefiorita risulta divisa in due dal fiume Alessi (oggi fiumara) ed è collegato presso il Municipio dal ponte S. Rocco. La parte nord è la più estesa ed anche la più antica; la sud dove il paese si sta sviluppando è molto pianeggiante e favorisce le diverse attività della vita moderna. La parrocchia e intitolata a San Sergio e Soci.
Il Patrono, San Rocco, è festeggiato il primo sabato e la domenica dopo il 16 agosto. E’ forse la festa più importante per il popolo che nell’occasione si ritrova tutto riunito; da ogni angolo della terra dove il vallefioritese emigrato ritorna in questa occasione per riabbracciare i familiari e gli amici.